Manutenzione estintori

Controllo dell'efficienza dell'estintore

collaudo estintori

I tecnici dell'azienda offrono un servizio di manutenzione degli estintori. Il servizio di controllo, revisione e collaudo dell'estintore deve essere svolto da personale esperto le norme UNI 9994, D.Lgs 626/94 , D.P.R. 547 del 27 aprile 1955, D.P.R. 303/56.

Periodicamente è necessario effettuare un controllo semestrale delle attrezzature presso il cliente o presso il laboratorio, una misura atta a verificare l’efficienza dell’estintore tramite l’effettuazione dei seguenti accertamenti:

Manutenzione ordinaria estintori a polvere

Frequenza semestrale

 

  1. Controllo e registrazione su apposito cartellino (dati estintore, data, matricola, firma op.)
  2. Accertamento di non manomissione
  3. Controllo indicatore di pressione che deve essere compreso nel campo verde
  4. Assenza di anomalie o crepe o otturazioni del tubo flessibile
  5. Che sia appeso e segnalato da apposito cartello
  6. Controllo dello stato delle guarnizioni e lubrificazione generale
  7. Controllo efficienza estintore e rispetto della normativa vigente
  8. Controllo valvola di sovrapressione se presente
  9. Ricarica o sostituzione immediata dell’estintore se causata da difetto insito dell’estintore o di fabbrica
  10. Compilazione apposito registro di manutenzione ( art. 5 D.P.R. 12 gennaio 1998 n° 37 ) su cui verranno annotate le verifiche effettuate, le eventuali sostituzioni per anomalie riscontrate. Il registro conterrà le firme del tecnico specializzato e il nominativo del responsabile incaricato del cliente e sarà custodito presso l'azienda e tenuto a disposizione degli enti di sorveglianza preposti.

Manutenzione ordinaria estintori a CO2

Frequenza semestrale

 

  1. Pesatura delle bombole per l’accertamento della quantità dell’anidride carbonica contenuta, rispetto al peso nominale della carica dell’estintore.
  2. Controllo delle valvole, delle manichette, cono erogatore ed eventuale ricarica o sostituzione immediata dell’estintore se causata da difetto insito dell’estintore o di fabbrica .
  3. Eventuale sostituzione o completamento della decalcomania con indicazione per l’uso, i tipi di fuoco per i quali l’estintore è utilizzabile.
  4. Applicazione di un cartellino di manutenzione conforme al punto 6 delle norme UNI9994
  5. Compilazione apposito registro di manutenzione (art 5 D.P.R. 12 gennaio 1998 n° 37 ) su cui verranno annotate le verifiche effettuate, l’eventuali sostituzioni anomale riscontrate. Il registro conterrà le firme del nostro tecnico specializzato e il nominativo del Vostro responsabile incaricato e sarà custodito presso la Vostra azienda e tenuto a disposizione degli enti di sorveglianza preposti.

Manutenzione straordinaria estintore a polvere

 

  1. Ricarica estintore a causa di utilizzo o manomissione con tipo di polvere equivalente a quella per cui è omologato con relativa pressurizzazione con Azoto dopo Vostro consenso
  2. Sostituzione delle parti danneggiate da incuria o atti vandalici dopo Vostro consenso
  3. Verniciatura completa dell’estintore per danneggiamento o atti vandalici dopo Vostro consenso
  4. Annotazioni sul registro di manutenzione

Manutenzione straordinaria estintore a CO2

 

  1. Ricarica estintore a causa di utilizzo e/o manomissione con anidride carbonica dopo Vostro consenso
  2. Sostituzione delle parti danneggiate da incuria o atti vandalici dopo Vostro consenso
  3. Verniciatura completa dell’estintore per danneggiamento o atti vandalici dopo Vostro consenso
  4. Annotazioni sul registro di manutenzione

Revisione estintori polvere e/o CO2

Consiste in una misura di prevenzione atta a verificare e rendere perfettamente efficiente l’estintore tramite l’effettuazione dei seguenti accertamenti ed interventi:

  1. Verifica della conformità al prototipo omologato per quanto attiene alle iscrizioni e all’idoneità degli eventuali ricambi.
  2. Controlli come sopra
  3. Esame interno dell’apparecchio per la verifica del buono stato di conservazione
  4. Esame e controllo funzionale di tutte le parti
  5. Controllo di tutte le sezioni di passaggio del gas ausiliario e dell’agente estinguente , in particolare il tubo pescante, i tubi flessibili, i raccordi e gli ugelli, per verificare che siano liberi da incrostazioni , occlusioni e sedimentazioni
  6. Eventuale ripristino delle protezioni superficiali
  7. Taratura e/o sostituzione dei dispositivi di sicurezza contro le sovrapressioni
  8. Sostituzione dell’agente estinguente
  9. Montaggio dell’estintore in perfetto stato di efficienza
  10. Annotazione sul registro di manutenzione.
SICAM | 1/3, Via Degli Alpini - 21040 Vedano Olona (VA) - Italia | P.I. 02643450121 | Tel. +39 0332 400686 | Fax. +39 0332 404041 | info@sicamestintori.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite